Lucca_digital.jpg
ENTER
Lucca_digital.jpg
ENTER
Lucca_digital.jpg
ENTER

New Cream

La fiera digitale ospiterà Viewing Rooms online e speciali focus denominati New Cream, che permetteranno ai visitatori di scoprire, sfogliare e chiedere informazioni su opere selezionate dalle gallerie e dal board curatoriale della fiera, permettendo un'interazione e un'esperienza visiva più personale.Il board curatoriale della fiera, composto dal direttore di Lucca Art Fair 

Paolo Batoni, Beatrice Buscaroli (curatore indipendente), Francesca Baboni (curatore indipendente) e Kiki Mazzucchelli (curatore indipendente), presenterà sei selezioni, scelte tra le opere presentate dalle gallerie partecipanti, che spazieranno tra arte moderna, post bellica e contemporanea.

Board Curatiorale 

Paolo Batoni Direttore Lucca Art Fair

Paolo Batoni, nato a Livorno, è l’ideatore e direttore artistico del Premio Combat Prize concorso internazionale d’arte contemporanea che si svolge al Museo civico Giovanni Fattori di Livorno; il premio è giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione. Ha diretto dal 2001 al 2009 la galleria Blob ART e dal 2009 è presidente dell’omonima associazione culturale. Nel 2013 e 2014 è stato direttore artistico di START Livorno e dal 2016 dirige Lucca Art Fair, fiera d’arte moderna e contemporanea.Nel febbraio 2021 ha fondato T.O.E. Art Market.

Beatrice Buscaroli - Indipendet curator

Beatrice Buscaroli è storica dell’arte, critica dell’arte, giornalista e docente.
È stata curatrice e vice direttore delle Civiche Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara dal 1994 al 1998, Responsabile del Sistema Museale e delle Attività Espositive del Comune di Bologna da 1998 al 2004, Direttore artistico del Laboratorio per l’Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Vicenza dal 1998 al 2003, Commissario per la Quadriennale di Roma dal 2003 al 2004. È stata Curatore del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia del 2009. Sono numerose le mostre che ha curato o cui ha collaborato sotto il profilo scientifico in questi anni e oltre cento le pubblicazioni che portano il suo nome tra cui “Il Domenicale”, “Il Giornale”, “Il Resto del Carlino” e“Il Giornale di Vicenza”. I suoi settori di specializzazione sono il Futurismo e l’Arte Contemporanea Italiana.
Dal 1999 insegna storia dell’arte moderna, storia dell’arte contemporanea e museologia presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e l’Università di Ravenna. Dal gennaio 2014 è parte del Comitato tecnico-scientifico della Fondazione Zucchelli di Bologna. Dal mese di aprile del 2014 è membro del Consiglio 

Kiki Mazzucchelli Indipendet curator

Kiki Mazzucchelli è una curatrice indipendente, editor e scrittrice. Tra i suoi progetti espositivi più recenti troviamo “Flávio de Carvalho“ (S2 Gallery, Londra 2019), “Ivens Machado: The Raw of the World“ (Pivô, San Paolo, 2016) e “Site Santa Fe Biennial“ (Site Santa Fe, Nuovo Messico, 2016). È anche editore e autrice di numerose pubblicazioni che approfondiscono l’arte dell’America Latina. Recentemente ha organizzato la prima mostra monografica di “Tonico Lemos Auad“ (Koenig, 2018) e “Marcelo Cidade: Blind Wall“ (Cobogó, 2016). Dal 2017 ha portato avanti il progetto indipendente space “Kupfer“ a Londra; è stata co-curatrice (con Cristiana Tejo) di “Residência Belojardim“, un programma di esposizione annuale che si svolge nel nord di Pernambuco, Brazil.

Francesca BaboniIndipendet curator

Vive a Correggio (RE). Laureata in Lettere Classiche con indirizzo storico-artistico all'Università di Bologna, è critico d'arte, storico dell'arte e curatrice indipendente. Da diversi anni cura per spazi privati ed istituzionali mostre personali e collettive di artisti contemporanei, con un'attenzione particolare alla pittura e alla fotografia. Ha collaborato con diverse riviste del settore e al momento è redattrice della rivista Artribune. Collabora con il Centro Studi Correggio Art Home dedicato al pittore Antonio Allegri detto Il Correggio, ed è membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Il Correggio, che ne gestisce l'attività.